Evento ANNULLATO - Villaggio Leumann e Palazzo Barolo
04.04.2020
Torino
..

Visita al villaggio operaio, sorto per volere dell’imprenditore tessile di origini svizzere Napoleone Leumann a partire dal 1875. Il complesso, realizzato dall’arch. Pietro Fenoglio, esponente di spicco dello stile liberty, rappresenta uno dei maggiori esempi di architettura industriale dell’epoca, attenta al benessere fisico e morale dei lavoratori, dove produzione, abitazioni, istituzioni sociali e previdenziali sono strettamente interconnesse. Nel pomeriggio in centro città visiteremo Palazzo Barolo, tra le più significative e meglio conservate dimore nobiliari della Torino barocca; sede oggi dell’Opera Pia Barolo, è stata fulcro delle attività caritative della famiglia, nonché sede del primo asilo popolare del Piemonte.

La mattina è dedicata alla visita dell’ecomuseo Villaggio Leumann, complesso operaio, sorto per volere dell’imprenditore tessile di origini svizzere Napoleone Leumann a partire dal 1875. Il cotonificio e il villaggio vennero realizzati dall’arch. Pietro Fenoglio, esponente di spicco dello stile liberty, e rappresenta uno dei maggiori esempi di architettura industriale dell’epoca, attenta al benessere fisico e morale dei lavoratori, dove produzione, abitazioni, istituzioni sociali e previdenziali erano strettamente interconnesse. L’itinerario si snoda nel suggestivo scenario del borgo e tocca tra le altre cose anche la piccola “stazionetta Leumann”, la chiesa di Sant’Elisabetta e la Casa Museo, al cui interno osserveremo gli arredi d’epoca legati alla quotidianità della vita operaia di un tempo.

 

Dopo il pranzo in comune, nel cuore della città visiteremo Palazzo Barolo, tra le più significative e meglio conservate dimore nobiliari della Torino barocca. L’edificio presenta la bellissima e articolata facciata, lo scalone a forbice e l’ampio atrio realizzati dall’arch. Gian Francesco Baroncelli (fine XVII-inizio XVIII sec.); all’interno preserva sontuosi appartamenti con arredamenti originari ed un patrimonio costituito da stucchi di Pietro Somasso, tele di Francesco Trevisani e affreschi dei Legnani. Sede oggi dell’Opera Pia Barolo, è stata fulcro delle attività caritative della famiglia in campo religioso, assistenziale ed educativo: tra le molte opere avviate dai marchesi di Barolo, l’edificio ha visto anche l’apertura del primo asilo infantile della città e l’istituzione delle “Famiglie di operaie” per giovani povere.

..
 
 

Amici dei Musei
del Canton Ticino

CP 316     
6900 Lugano 6

Segretariato 
robyamicideimusei@bluewin.ch

..